Sei in: Home

Programmazione attività FVG 19 e 20 giugno 2021

Pubblichiamo in allegato la programmazione dell'attività in Friuli Venezia Giulia per il 19 e 20 giugno 2021

L'entusiasmo la fa da padrone nel week end ovale del Friuli Venezia Giulia

L'attività facoltativa FIR, tra U14, U16 e U18, ha visto svolgersi tre gare. Attività congiunta per il rugby femminile regionale 

att femminile ts

Il rugby giovanile del Friuli Venezia Giulia risponde con entusiasmo all'attività facoltativa proposta dalla Federazione Italiana Rugby. Nello scorso fine settimana, infatti, si sono svolte tre gare che hanno visto coinvolte le società del Rugby Pordenone, del Rugby Club Pasian di Prato e del Venjulia Rugby Trieste; senza contare, poi, il primo momento dedicato all'attività femminile, che ha visto un allenamento congiunto tra le società delle Black Ducks di Gemona, del Rugby Pordenone, del Rugby Gorizia e del Venjulia Trieste. Si sono presentate 31 giocatrici che, sotto la guida del tecnico di sviluppo per il settore femminile Luca Nunziata e del preparatore atletico Giuseppe Currò, hanno svolto tanto un'attività atletica specifica, quanto un lavoro tecnico che si è potuto svolgere 15 contro 15. La conclusione, poi, ha visto una partita vera con le regole della Coppa Italia di rugby, mentre le ragazze che hanno preferito un'attività senza contatto si sono sfidate a "rugby tag". 

Sabato 12

U14 Pordenone Rugby - Rugby Club Pasian di Prato: 31 - 27

U16 Rugby Club Pasian di Prato - Pordenone Rugby: 26 - 0

Domenica 13

U18 Venjulia Rugby Trieste - Rugby Club Pasian di Prato: 33 - 0

Attività Femminile: allenamento congiunto Black Ducks Gemona, Venjulia Trieste, Rugby Pordenone, Gorizia Rugby.

Ultimo aggiornamento Martedì 15 Giugno 2021 07:24

Aggiornamento protocollo per gli allenamenti e l'attività agonistica nazionale

In seguito alla pubblicazione del nuovo Protocollo FIRper l’organizzazione degli allenamenti e dell’attività agonistica nazionale dello scorso 9 giugno (scaricabile qui https://covid-19.federugby.it/documenti/documenti-covid19), pubblichiamo di seguito le novità più rilevanti relative alle zone bianche.

  • Tutte le categorie di interesse nazionale e non potranno svolgere gare, amichevoli, allenamenti congiunti tra non oltre quattro Società e normali allenamenti, con la possibilità di utilizzare la palestra e gli spogliatoi, nel rispetto del protocollo federale e senza obbligo di svolgere tamponi e di produrre le autocertificazioni all’ingresso dell’impianto.
  • Eventuali allenamenti congiunti e/o amichevoli potranno svolgersi previa richiesta al Comitato Regionale e, per tutte le categorie, previo rispetto del periodo minimo di allenamenti con contatto di quattro settimane previsto da WR. Ad ogni modo, per dette attività si dovrà rispettare il limite numerico massimo di partecipanti previsto per le gare.
  • E’ consentito, sempre previa autorizzazione del Comitato di appartenenza, lo svolgimento di allenamenti congiunti/gare/amichevoli con società di Regioni differenti (massimo quattro società coinvolte in totale); nel caso una o più Società provengano da Regioni di colore diverso dal bianco, si applicano le disposizioni di sicurezza previste per la Regione non bianca, con ogni conseguenza – compresa l’effettuazione di tampone entro le 72 ore precedenti l’evento.

Il Comitato FVG rinnova a tutti l’invito a continuare a prestare la massima attenzione a tutte le prescrizioni ancora in vigore evidenziate nel protocollo (divieto di assembramento, utilizzo delle mascherine al di fuori dell'attività sportiva, distanziamento interpersonale, igiene delle mani, ecc..) e rimane a disposizione per eventuali chiarimenti.

Ultimo aggiornamento Martedì 15 Giugno 2021 07:30

Programmazione attività FVG 12 e 13 giugno 2021

Pubblichiamo in allegato la programmazione dell'attività in Friuli Venezia Giulia per il 12 e 13 giugno 2021

Ultimo aggiornamento Venerdì 18 Giugno 2021 07:59

Fatta la squadra di Stefanelli per il Comitato Rugby FVG

Asssegnate le deleghe per il prossimo quadriennio, tra esperienza e rinnovamento 

consiglio crfvg 2021

Nella prima riunione del neo eletto consiglio regionale del Comitato Rugby FVG sono state assegnate le deleghe per il prossimo quadriennio: la squadra di lavoro che supporterà il nuovo presidente Emanuele Stefanelli, infatti, è stata scelta per dare nuova linfa al movimento regionale. "Sono molto soddisfatto di come si è deciso di suddividere il lavoro - commenta Emanuele Stefanelli, presidente del Comitato FIR - il gruppo vuole lavorare con un obiettivo comune: rafforzare e sviluppare ulteriormente il movimento di base, cercando di dar tante opportunità ai giovani rugbisti della regione".

Il gruppo vede l'entrata come vicepresidente del pordenonese Alberto Turrin, che si occuperà anche dell'organizzazione degli eventi, mentre il triestino Maurizio Buzzan si occuperà di attività minirugby e settore femminile; a Francesco Cirinà, invece, il lavoro sul rugby "alternativo" (a 5 e a 7 giocatori) e la supervisione sull'attività delle rappresentative regionali. L'ex presidente Claudio Ballico, che porta al Comitato un bagaglio d'esperienza davvero importante, si occuperà dell'organizzazione dei campionati e dei raggruppamenti, dell'attività scolastica e sarà membro della Commissione Coni regionale. "Claudio è un po' il valore aggiunto - conclude Stefanelli - ha un esperienza nel mondo del rugby di grande spessore e per noi la sua figura è fondamentale. In generale sono molto soddisfatto dell'entusiasmo e della voglia di lavorare che ho riscontrato. Ora è finalmente arrivato il momento di lavorare sul campo e mi aspetto dei riscontri sempre più positivi". 

Di seguito la squadra di lavoro del Comitato Rugby Fvg: 

  • Emanuele Stefanelli (presidente): settore tecnico, rapporti con FIR, altri Comitati e Istituzioni, coordinamento comunicazione interna ed esterna, strutture, finanziamenti
  • Alberto Turrin (vicepresidente): organizzazione eventi
  • Claudio Ballico: commissione Coni regionale, organizzazione campionati e raggruppamenti, attività scolastiche
  • Maurizio Buzzan: attività minirugby e settore femminile
  • Francesco Cirinà: rappresentative regionali, rugby "alternativo" (7s e 5s)
Ultimo aggiornamento Venerdì 11 Giugno 2021 09:24

Si ricomincia a giocare a rugby sui campi del Friuli Venezia Giulia

Le squadre regionali in campo tra attività agonistica facoltativa FIR e allenamenti congiunti

Prima di domenica scorsa, le ultime gare ufficiali giocate sui campi di rugby del Friuli Venezia Giulia risalivano al 16 febbraio 2020. Ma dopo il lungo stop imposto dalla pandemia, finalmente le realtà che hanno aderito all'attività agonistica facoltativa proposta dalla FIR - Federazione Italiana Rugby - hanno ripreso a sfidarsi: Pasian di Prato, Venjulia Rugby Trieste e Rugby Pordenone, infatti, stanno mettendo in campo le proprie compagini juniores e seniores e si affronteranno per tutto il mese di giugno in gare che non prevedono classifiche o trofei finali, ma consentono di riprendere confidenza con il gioco reale, in attesa della ripartenza dei campionati regolari prevista per il prossimo ottobre.  Ad aprire le danze sono state, domenica 6, le under 14 del Pasian di Prato e del Venjulia Trieste; nel prossimo fine settimana sono in programma altre 4 gare, dall’under 14 fino ai seniores. Allo stesso tempo, altre realtà ovali del Friuli Venezia Giulia si stanno organizzando in maniera autonoma, tra allenamenti congiunti e partite "in famiglia". 

“Non è facile ripartire - commenta Emanuele Stefanelli, nuovo Presidente del Comitato Rugby FVG - tuttavia il Friuli Venezia Giulia sta rispondendo bene e noi come Comitato vogliamo cercare di supportare tutto il nostro movimento. Saranno anni di transizione, inevitabilmente, ma dobbiamo cercare di lavorare tutti assieme per il bene del nostro rugby”.

In quest’ottica, il Comitato FVG organizza per domenica 13 giugno a Trieste una seduta di allenamento collettiva guidata dal Tecnico di Sviluppo per il Settore Femminile regionale , coinvolgendo le quattro squadre femminili della regione: Gemona, Trieste, Gorizia e Pordenone. "Il Friuli Venezia Giulia è terra di rugbiste - conclude Stefanelli - basti pensare alla Pordenonese Aura Muzzo e alla tarvisiana Erika Skofca, entrambe punti fermi dell'Italrugby, che hanno iniziato in regione. Il movimento femminile fa parte del patrimonio regionale e vogliamo puntare in maniera importante sulla sua ripartenza”.

pasian-venjulia-u14

foto: Giorgio Vuattolo - Rugby Club Pasian di Prato

Ultimo aggiornamento Mercoledì 09 Giugno 2021 07:29

Pagina 1 di 167

Contatti

fir smallStadio Friuli - Dacia Arena
Curva Sud (ingresso CS6)
Piazzale Repubblica Argentina 3
33100 - Udine (UD)

 Tel.: 3458995808
segreteria@friuliveneziagiulia.federugby.it

Calendario

<< Giugno 2021 >> 
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
282930